Translate

sabato 20 dicembre 2014

Manifesto del Cunnilinguista.


"Ciascuno secondo le sue capacità; a ciascuno secondo i suoi bisogni". Manifesto del Partito comunista. "A ciascuna secondo le tue capacità; ciascuno secondo i bisogni di lei". Manifesto del Cunnilinguista. Rispettare il processo di eccitamento della donna - Posporre la gratificazione nella ricerca del piacere reciproco - Conoscere e apprezzare il clitoride in tutti i suoi molteplici aspetti - Stimolare il clitoride in modo appropriato nel corso dell'intero ciclo della risposta sessuale - Affrancarsi dalla saggezza convenzionale che esalta la penetrazione genitale come l'apogeo del piacere sessuale - Liberarsi di stereotipi, cliché e pregiudizi - Essere pazienti, rispettosi, sensibili e teneri - Adottare un approccio che sia orientato al piacere, non a uno scopo - Accostare ogni atto come un'occasione unica per donare e ricevere, conoscere e imparare - Darsi davvero, con generosità e calore, anche se si è in una relazione occasionale e temporanea.



LA TECNICA
La foglia di ninfea Immaginate una rana su una foglia di ninfea. Se ne sta acquattata pazientemente, in silenzio, e poi all'improvviso la sua lingua guizza fuori per acchiappare la preda. Fa' come la rana e "cattura" la testa del clitoride con la lingua. Nel cunnilingus, senza dubbio, less is more, e questa tecnica - con le sue pause e i suoi improvvisi lampi di contatto - lo conferma. Ritocchi finali Il pittore impressionista Georges Seurat fu un pioniere nell'arte del "puntinismo": egli rappresentava il suo soggetto mediante migliaia, se non milioni, di minuscoli punti di colore. Come un Seurat che orgogliosamente rimiri un paesaggio appena asciugato, apponi alcuni meditati ritocchi finali alla tua "tela": usando come pennello una piccolissima porzione della punta della lingua, vivacizza il soggetto con un'esplosione di punti di colore.
FONTE

Nessun commento:

Posta un commento