Translate

sabato 23 marzo 2013

Coppetta mestruale - L'uso..



I giorni delle mestruazioni rappresentano per ogni donna una grande seccatura, e anche le ultime novità in fatto di assorbenti, tamponi e quant'altro riducono fino ad un certo punto il disagio legato al ciclo femminile.
Ora esiste però una vera e propria innovazione, ideale per affrontare "quei giorni" senza stress e in totale comfort. Stiamo parlando della "coppetta mestruale", una "barriera" realizzata in silicone medico platinico, priva di lattice e ipoallergenica, da utilizzare in alternativa ai tamponi tradizionali.
Ne esistono due tipi, una sagomata a forma di campana (i cui marchi produttori includono The Keeper, The DivaCup, Fleurcup, Meluna, Lunette e The Mooncup) e un'altra (nota come "Instead") simile ad un diaframma contraccettivo, anche se non va assolutamente confusa con un dispositivo anticoncezionale.
Mentre il diaframma è infatti monouso, la prima è riutilizzabile e può durare anche dieci anni.Nonostante il prezzo si aggiri sui 12 euro (e sia quindi nettamente superiore rispetto a quello di un pacco di assorbenti tradizionali), la possibilità di riutilizzare il prodotto così a lungo determina un notevole risparmio. Non meno importante è l'aspetto ecologico di salvaguardia dell'ambiente.
Inoltre, la coppetta mestruale è l'ideale per le donne che soffrono di allergie e che hanno la pelle particolarmente sensibile.  Il posizionamento della coppa all'interno della vagina è molto semplice.
Rispetto alla tipologia "usa e getta", la coppetta riutilizzabile è più flessibile ed esistono quindi vari metodi per inserirla correttamente. Anche l'estrazione della stessa non comporta particolari difficoltà.
Dulcis in fundo, la coppetta mestruale può essere indossata in qualsiasi momento del ciclo, durante la notte, lo sport e durante lo svolgimento di qualsiasi attività quotidiana.

Nessun commento:

Posta un commento